Taste Venice

by Webeat Storytelling

/
  • Streaming + Download

    Includes high-quality download in MP3, FLAC and more. Paying supporters also get unlimited streaming via the free Bandcamp app.

      name your price

     

1.
02:25
2.
3.
4.
5.
6.
7.

about

E’ un disco di narrazione multisensoriale sulla città che vuole stimolare una riflessione su utopie e contraddizioni di una comunità teatro di piccoli o grandi conflitti, dove i commensali si nutrono culturalmente gli uni degli altri. Maschere conviviali tese a spiegare sé stesse, tutte ( o nessuna ) consapevoli di essere il piatto di un solo menu da servire fresco.

Osservati e osservatori, pietanze e commensali si fondono insieme attraverso pratiche artistiche musicali e visive ed è così che generano meravigliose sinestesie a cui attingere per rivelare e rigenerare la peculiarità di questo territorio. Siete quindi invitati: assaporate la città in modo ri-conoscente!

Il media scelto per la narrazione è il web: i contenuti sono condivisibili e scaricabili: poesie, disegni, ricette e discussioni che affrontano alcuni importanti temi della quotidianità di chi abita questo luogo.

credits

released September 20, 2016

Integrabile: Alessandro Fabris: Disco armonico. Valentina Poli - Voce. Emiliano Alberti: Basso Synth, effetti, produzione. Voci: Vincenzo Tosetto, Alessandra Manzini.

Occupante: Daniele Cravin: Basso Elettrico. Mafal Diaw: Percussioni. Valentina Poli: voce. Emiliano Alberti: Chitarra classica, effetti. Voci: Vincenzo Tosetto.

Residente: Ilaria Riccio: voce. Marta Vitale: Voce. Marco Letizia: Chitarra classica. Duccio De Rossi: Tromba, Conchiglia. Alberto Seggi: Pianoforte. Sara Versolato: Rebolo. Valentina Poli: voce. Emiliano Alberti: Basso Elettrico, programmazione

Studente: Marco Letizia: Chitarra classica. Sara Versolato: Melodica. Ras Nonno: percussioni. Valentina Poli: Voce. Voci: Evelyn Leveghi, Jacopo Moi, Emiliano Alberti, Valentina Poli.

Porto: Francesco Gibaldi: Didjeridoo, Xilofono, campioni. Marta Vitale: Voce. Jacopo Moi: produzione. Valentina Poli: Voce. Emiliano Alberti: produzione. Voci: manifestazione no grandi navi.

Artista: Edoardo Luigi Sovrani: Fisarmonica. Bles Kinlanga: Voce. Valentina Poli: Voce. Emiliano Alberti: Chitarra Classica, Basso Synth, Programmazione.

Prodotto da: Emiliano Alberti, Valentina Poli, Sara Versolato, Jacopo Moi.

Mixato e masterizzato da Emiliano Alberti con il Rollingfish Mobile Studio.

tags

license

about

RedFishBlues Records Venice, Italy

Redfishblues è un’etichetta discografica indipendente e libera.

I dischi prodotti dalla Redfishblues sono liberamente ascoltabili in streaming sul sito, aderiscono alle caratteristiche del creative commons senza fini di lucro, ed è possibile scaricare il prodotto finito al prezzo di un’offerta libera, come qualunque artista di strada farebbe. ... more

contact / help

Contact RedFishBlues Records

Streaming and
Download help

Track Name: Mangiati Un Integrabile
Da una terra bruna
è arrivato sul mare
un giorno compare
e si stanzia in laguna.

Si integra e contenta
della sua situazione
che su nuove fondamenta
ha preso posizione.

Oppur è lui l'emigrato
fin al di là del ponte
e vive un po' da anfibio
tornando poi alla fonte.

A Venezia vi lavora,
sollazza e poi distende
ed a Mestre riprende
la sua propria dimora

Però tutti si chiedono:
"Ma perché son qui ora?"
Track Name: Assaggia Un Occupante
Liquido si spalma
negli spazi malandati
pensa anche ai carcerati
si fa sdegno della calma!

Cerca il modo di gestire
tra il disagio del diverso
tutto quel che è andato perso
del buon senso e del sentire

Lecito è desiderare
che il messaggio si capisca,
qui si spera veramente
che la gente lo gradisca.

È estremismo od utopia
piratare un tuo diritto?
Non voler andare via
già, per colpa dell'affitto...

Cosa credi ti convenga
protestare o stare zitto?
Track Name: Assapora Un Residente
Ha la storia sulle spalle
di una vita peculiare,
tanta voglia di parlare
e di non sentire balle.

Strati d'esperienza dura
e memoria del suo sé
si nasconde, ma perché?
Del diverso avrà paura?

È ben burbero e sfuggente
spesso appar vanaglorioso
guarda, lui ama la gente
sebben poi faccia il ritroso.

Forse è stanco del gran flusso
del turismo scalmanato
la lentezza è il solo lusso
che lo ha reso fortunato.

Ora tu, pensa, in quest'atto
quale parte hai recitato?

--------------------------------------

Se guardi quel canale,
ti vien da ricordare, ti viene da pensare

Te lo ricordi tu, di quando l'acqua era blu?
Non lo ricordo più, di quando l'acqua era blu?

E il verde lagunare, che ci fa meditare,
la situazione generale ci fa un po' tremare

Te lo ricordi tu di quando l'acqua era blu?

Stanco di aspettare quel che non si vuol cambiare

E dopo l'i-mob, più nulla non so
ci vuole tanto coraggio
in questo grigio passaggio

Forse ho perso la ragione
forse è l'immaginazione
è soltanto un'impressione
frutto della suggestione

La vedi verde anche tu?
Ieri l'acqua era blu
Track Name: Mordi Uno Studente
Carne fresca qui in laguna!
Entusiasmo sfavillante!
da stapparci lo spumante,
Questa si che è una fortuna!

Eh, beata ingenuità
che lo rende effervescente,
noncurante e inconcludente,
sperimenta ogni realtà.

Fa girar il meccanismo
del gran mondo del sapere,
spazza via il campanilismo
con due chiacchiere e un gran bere.

Ma si radica ben poco
quel vizietto del "non so"
che far dopo? forse, bho...
Qualche anno è tutto un fuoco!

Ed infine, cosa resta?
La memoria di un gran gioco.
Track Name: Digerisci Il Porto
Arrivano a frotte,
approdano qua,
e poi che si farà?
Ripensiamo ad altre rotte.

Si contorcono i canali
per pensare a come fare.
Litigare, litigare,
sulle scuse più banali

Qui si cercano moventi
per bandire i biechi fini!
Sempre più quei prepotenti
pensan che siam noi cretini!

Non è che non lo vogliamo
questo bel porto di mare
ma a gran voce pretendiamo:
non lo strumentalizzare!

La laguna è innamorata,
non ci star se non sai amare.
Track Name: Degusta L'Artista
"Venezia è casa mia,
la più bella che ci sia"
dice il nonno,
ed è un messia:

Non uscir senza il rossetto,
non si addice a una Signora!
Calza bene il tuo berretto
anca se ti va qua fora

Tanta cura per l'aspetto
e non men per l'intelletto,
col cappotto pettinato
benché tu sia inoccupato

perché "Non esiste povertà
se nel cuor sei ricco già"

È un messia,
io ve l'ho detto,
Zefferino Favaretto.